• Compagnia dei Semplici

La partita giocata sulla scacchiera Ucraina. Intervista al gen. Li Gobbi (*)

di giuseppe Vinci


(*) Il Generale di Corpo d’Armata Antonio Li Gobbi è socio Benemerito dell’ Accademia dei Semplici. Ufficiale del genio guastatori ha partecipato a missioni ONU in Siria e Israele e NATO in Bosnia, Kosovo e Afghanistan, quest’ultima in veste di sottocapo di Stato Maggiore Operativo di ISAF a Kabul. In servizio è stato, tra l’altro, Capo Reparto Operazioni del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI) e Direttore delle Operazioni presso lo Stato Maggiore Internazionale della NATO a Bruxelles. Lasciato il servizio attivo collabora con riviste specializzate nel settore della difesa e sicurezza (prioritariamente “Analisi Difesa” e “Difesa Online”) ed è Senior Mentor per Crisis Management, Negotiation, Mediation and Decision Making presso il “NATO Defense” College (massimo istituto di formazione dell’Alleanza Atlantica).

----------------

PREMESSA: In questi giorni stiamo assistendo a una vera e propria partita a scacchi tra USA e Russia in Ucraina. Una partita che, comunque vada, avrà delle conseguenze geopolitiche non trascurabili per l’intera Europa e per il futuro delle sue istituzioni. Benché ad oggi i soli giocatori che muovono le pedine della scacchiera sono il Cremlino e la Casa Bianca, l’esito della partita riguarderà anche noi europei. Infatti, in gioco sono anche la rilevanza geopolitica della Unione Europea, la credibilità della risposta militare della NATO e le relazioni commerciali tra Russia ed Europa occidentale.



LA PARTITA GIOCATA SULLA SCACCHIERA UCRAINA
.pdf
Download PDF • 4.30MB

4 visualizzazioni0 commenti