top of page
  • Immagine del redattoreCompagnia dei Semplici

5 Gocce Bibenda 2023 per il Frantoio Valsanterno di Imola - Intervista alla Dr.ssa Laura Marcolini *

di Giuseppe Vinci ---


(*) (*) La Dr.ssa Laura Marcolini che vedete in foto insieme al Dr. Valter Marcolini, Presidente Frantoio Valsanterno, è socia dell’Accademia dei Semplici e si occupa in prevalenza di gestione e organizzazione degli eventi promozionali di tutta la produzione del Frantoio. Inoltre, è responsabile delle vendite dirette all’interno dell’Azienda e segue tutti gli aspetti comunicativi e gestionali della parte social-media, riguardante sia la produzione, sia gli sviluppi e commerciali delle vendite dirette e indirette.

PREMESSA. Com’è noto, il Frantoio Valsanterno, sorge sulle prime colline di Imola e si affaccia proprio sulla Valle del Santerno, una terra antica racchiusa tra la Pianura Padana e l’appenino Tosco Emiliano, in cui una natura rigogliosa, selvaggia e incontaminata convive con piccoli borghi storici e centri fortificati, per offrire un paesaggio unico. Nel territorio imolese la presenza delle colture di olivo è accertata fin dal XII secolo. Nel corso del XX secolo, a causa di eccezionali gelate, gli oliveti scomparirono quasi del tutto, per poi essere reimpiantati negli ultimi decenni. Nato nel 2004, il Frantoio Imolese contribuì alla reintroduzione dell’ulivo nella zona di Imola grazie all’impianto di ulivi e alla costruzione di un frantoio a servizio di tutti gli olivicoltori del territorio. Il nuovo Frantoio Valsanterno si trova nel cuore di un uliveto di 6 ettari in cui sono coltivate principalmente quattro cultivar, quali Leccino, Frantoio, Ghiacciola e Nostrana. L’altitudine (da 70 a 100 mt slm), l’ottima esposizione al sole e il terreno ben drenato rendono la zona perfetta per la coltivazione dell’olivo. Da quest’anno, inoltre, l’uliveto beneficerà anche d’importanti bacini acquiferi in fase di ultimazione nell’area circostante. All’interno dell’uliveto è presente un campo sperimentale dove si stanno testando nuove cultivar per valutare quali si adattano meglio al microclima e al terreno. Il Frantoio Valsanterno avvierà un processo che lo porterà entro tre anni a ottenere la Certificazione Biologica per l’uliveto di proprietà e produrre le proprie olive senza l’uso di pesticidi o fertilizzanti. Infine, Il Frantoio Valsanterno è l’unico Frantoio della provincia di Bologna a offrire un servizio di molitura per gli olivicoltori del territorio e a produrre il proprio olio direttamente dalla coltivazione e selezione delle olive, alla molitura, conservazione e imbottigliamento. Come ho già precisato in una precedente intervista, la nuova proprietà è subentrata a luglio 2021 con l’obiettivo di dare nuovo slancio a una realtà unica sul territorio. A distanza di un solo anno e mezzo, la produzione del Frantoio Valsanterno ha già ottenuto diversi e importanti riconoscimenti 2022 e 2023.


INTERVISTA LAURA MARCOLINI
.pdf
Download PDF • 1.14MB

11 visualizzazioni0 commenti
bottom of page