Eventi 2018

 
 

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "LA RETE OMBRA"

Il Prof. Giovanni Ziccardi, già Socio Benemerito della Compagnia dei Semplici, docente di Informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano, è uno dei maggiori esperti dei fenomeni legati alla tutela e trattamento dei dati personali immessi in rete a qualsiasi titolo e ai crimini informatici. Si è occupato e ha pubblicato trattati sui reati informatici ed è stato di grande ausilio, per i suoi studi e il suo contributo formativo, alle forze dell’ordine e a tutti i settori investigativi, al fine di combattere la criminalità informatica, le violenze verbali e le ossessioni che si consumano quotidianamente in rete. Le sue ultime pubblicazioni analizzano i fenomeni legati all’odio online e alle problematiche sulla immortalità e sull’oblio dei dati digitali, ossia su come i dati possono “sopravvivere” all’uomo sui social network. La sua ultima pubblicazione, un thriller intitolato “La rete ombra” pubblicato da Marsilio nel 2018, riguarda un tema di grande attualità: il controllo e la manipolazione dei dati informatici per condurre vere e proprie guerre informatiche tra Stati o per destabilizzare democrazie o regimi attraverso la manipolazione dei dati informatici.

Il Prof. Ziccardi è stato coadiuvato da un Moderatore d'eccezione: il Dr. Lorenzo Bianchi, noto giornalista del Quotidiano Nazionale che ha esordito come inviato speciale nei teatri di guerra per il  gruppo Riffeser – Monti. Durante i suoi reportage è stato catturato dalla divisione Ammurabi della Guardia Repubblicana irachena alla fine della prima guerra del Golfo, nel marzo del 1991. Durante il secondo conflitto del Golfo nella stessa città, il 28 marzo del 2003, è stato arrestato da militanti del partito di Saddam. In stato di detenzione alberghiera all’Hotel Palestine, l’8 aprile un colpo di carro armato americano ha sfiorato la sua stanza all’hotel Palestine e ha ucciso due colleghi, i cameramen Taras Protsiuk, della Reuters, e José Couso della tv Cinqo spagnola. Dal 1989 ha seguito nove conflitti in America Centrale, nei Balcani, in Medio Oriente, in Africa e in Afghanistan. E’ stato nel sud del Libano nel 2006, prima e dopo l’arrivo delle truppe italiane. In Libia nel 2011, ha raccontato la rivolta contro Gheddafi e la fine del dittatore. E’ stato testimone del crollo del regime e della guerra civile in Siria nella tarda estate del 2012. Nel Kurdistan turco, nel novembre del 2015, è stato osservatore internazionale del voto per il Parlamento invitato dal partito filo curdo Hdp. Nel giugno del 2016 a Mardin sul confine con la Siria ha inviato reportage sulla sanguinosa repressione turca ai danni della minoranza curda. Nel 2017, unico giornalista occidentale assieme a un fotoreporter spagnolo, ha raggiunto Batman (Kurdistan turco) nella veste di osservatore del referendum costituzionale voluto da Erdogan, sempre su invito dello Hdp. In sei seggi su 8 gli è stato vietato l’accesso. E’ stato espulso il 21 giugno dalla Turchia con decreto che lo qualificava come pericolo per la “public security” perché voleva fare l’osservatore indipendente del voto presidenziale del 24 giugno nella zona di Diyarbakir, la città più importante del Kurdistan turco. Ha rivevuto numerosi premi, tra questi, la 33 ma edizione del premio San Vincent "per essersi distinto con la propria attività e per aver contribuito al prestigio della categoria"; il premio Guidarello 2010 per il Giornalismo d'Autore, Il suo dossier di controinformazione sulla vicenda dei marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone è stato adottato dal collegio internazionale di difesa dei militari guidato da Lord Bethlehem con l’assenso del ministro degli esteri, all’epoca Paolo Gentiloni; il premio internazionale Antonio Russo 2010, istituito nel 2002 per premiare gli operatori dell'informazione che si sono particolarmente distinti nei territori di guerra e per il contributo di verità dato tramite i loro servizi giornalistici e per sensibilizzare l'opinione pubblica sul ruolo dell'informazione nei teatri di guerra. Ha fondato Interact e Rotaract a Bologna.

Il 7 novembre 2018, il Dr. Enzo Raisi ha presentato, in esclusiva per la Compagnia dei Semplici, il libro-inchiesta "Bomba o non bomba. Alla ricerca ossessiva della verità", sulla drammatica strage di Bologna del 2 agosto 1980. 

Il Dr. Enzo Raisi, nato San Lazzaro di Savena (BO) nel 1961, è un  imprenditore italiano che vive in Spagna ed è stato un politico per tre legislature. All’età di 19 anni, quando successe la strage del 2 agosto, era nei pressi della stazione centrale di Bologna in partenza per il servizio militare come carabiniere. Fortunatamente ne uscì illeso e da allora si è dedicato alla ricerca documentale, a volte discostandosi dalla verità processuale,  come componente nelle commissioni parlamentari come “Mitrokhin” e “Stragi nazi-fasciste”.

La sua carriera politica inizia come consigliere comunale di Bologna nel 1985, nel 1990, nel 1994, nel 1999 e nel 2004, ricomprendo anche l’incarico di assessore alle attività produttive, commercio, turismo e relazioni internazionali nella giunta Guazzaloca dal 1999 al 2004.

Nel 2001, nel 2006 e nel 2008, viene eletto per tre legislature alla Camera dei deputati, prima  per Alleanza Nazionale e successivamente per Il Popolo della Libertà. È stato relatore di molti disegni di legge connessi alla sua attività di componente della commissione attività produttive e risulta essere stato tra i venti parlamentari più produttivi della XVI legislatura. Nel giugno 2009 si candida a Presidente della Provincia di Bologna, ma perde le elezioni.

Da molti anni ha abbandonato la politica e si è trasferito stabilmente in Spagna.  Oggi è un affermato imprenditore e ricopre la carica di amministratore nella Easypack Solutions sl, della quale possiede il 57% delle quote. In Spagna vive ad Alborea nel paese originario di sua madre, in Castilla la Mancha dove, oltre a mantenere l'incarico di amministratore della Easypack Solutions Sl, apre una nuova Azienda con la Herrero Trading & consulting Sl, per occuparsi della internazionalizzazione di imprese.

Nel corso della serata sono state consegnate due Benemerenze: una al relatore per il suo contributo alla ricerca ossessiva della verità sulla strage di Bologna e una al Generale Antonio Li Gobbi, Presidente del Centro Studi Storico Militare, per il i suoi incarichi professionali e per aver favorito il gemellaggio tra le due Associazioni. (Annalisa Busacchi).

Da oggi per curarsi non serve spostarsi. Clinicadomicilio esegue radiografie ed ecografie direttamente a casa tua o in ufficio a Bologna e Provincia. E’ possibile scegliere Clinicadomicilio in tutte quelle situazioni in cui spostare la persona diventa complicato o difficoltoso oppure non hai tempo per fermarti e desideri che sia il servizio a raggiungerti. Tramite la Clinicadomicilio è possibile effettuare radiografie ed ecografie direttamente al letto della persona, in casa seduto sul divano, in ufficio o sul proprio luogo di lavoro.

RADIOGRAFIE

Per eseguire radiografie è obbligatoria la prescrizione del medico

Le radiografie eseguibili sono: Cranio, Rachide Cervicale, Rachide Dorsale, Rachide Lombosacrale, Spalla, Omero, Gomito, Avambraccio, Mano/polso, Torace, Addome, Bacino, Anca, Femore, Ginocchio, Gamba, Caviglia, Piede.

ECOGRAFIE

Le ecografie sono eseguite da un medico specialista con diagnosi immediata

Le ecografie eseguibili sono: Eco addome inferiore e/o superiore, Eco tiroide - ghiandole salivari, Eco-doppler arti inferiori (AAII), Eco-doppler tronchi sovraortici (TSA), Eco muscolo-tendinea, Eco muscolo-articolare.

TEMPI DI ESECUZIONE

Da oggi grazie alla nuova tecnologia anche la radiologia è tascabile, in pochi minuti l’apparecchio diagnostico viene montato e posizionato, non sporca, non fa rumore ed è sicuro per la popolazione nelle stanze a fianco. Il tempo per un esame completo richiede circa 15 minuti.r

TECNOLOGIA SICURA

Grazie all’utilizzo di apparecchiature di ultima generazione l’utilizzo di radiazioni è ridotto del 20% utilizzando un pannello digitale DR, che permette la visualizzazione immediata delle immagini integrato con il sistema gestionale certificato RIS-PACS.

L'ecografo utilizzato è di ultima generazione e permette di mantenere elevatissimi standard di qualità, permettendo al medico che esegue l’esame di effettuare immediatamente la diagnosi ed di ricevere le immagini in formato digitale direttamente sul proprio PC o tablet. 

Alle ore 18.30 del 14 settembre 2018, il Signore del Castello Dr. Michelangelo Poletti, Socio Benemerito della Compagnia dei Semplici, ha spalancato il grande portone d'ingresso dell'antico Castello Medievale di San Martino in Soverzano, in provincia di MInerbio (BO), detto anche dei Manzoli, per accogliere i nuovi Soci della Compagnia. Il Dr. Poletti, dopo una breve presentazione sulle origini del Castello, ha invitato due ospiti ad abbassare il pesante ponte levatoio principale, per fare accedere tutto il gruppo all'interno del Maniero, ora adibito a residenza privata. Splendita quanto rara occasione per ammirare dall'interno la fortezza medievale, dotata di quattro torri angolari e di un mastio, circondata da un fossato superabile attraverso due ponti levatoi, costruita nel 1411 sui resti di un'antichissima torre di difesa del Duecento, chiamata Torre degli Ariosti, per volere del cavaliere bolognese Bartolomeo Manzoli.

Infatti, il Signore del Castello, ha condotto il gruppo all’interno di quella che un tempo era una vera e propria fortezza medievale, soffermandosi e illustrando con dovizia di particolari storici e culturali le bellezze del parco, della corte, della cappella, della loggia, della sala da pranzo, della sala del trono e della sala della musica.

Grazie Dr. Poletti!

 

Le due concertiste, Federica Giani e Anna Quaranta, sono due bravissime musiciste che danno lustro alla Città di Bologna. Le due Artiste, oltre a essere legate professionalmente, sono Mamma e figlia che quando s’incontrano sul palcoscenico creano emozioni indimenticabili, dal suono affascinante, dalla tecnica impeccabile e, soprattutto, sanno ​cogliere come d’istinto i significati più profondi delle composizioni che eseguono, anche se appartenenti a epoche e stili molto ​diversi tra loro. 

La Dr.ssa Cristina Segafredo, Socia della Compagnia dei Semplici, dopo aver svolto per circa 20 anni attività di chirurgia in campo estetico-ricostruttivo, ha lasciato il bisturi per utilizzare il cibo come strumento non invasivo, ottenendo due risultati: uno di carattere estetico e l’altro, ancora più importante, di carattere preventivo per la salute.

Inoltre, oltre al ruolo di nutrizionista per la preparazione di programmi alimentari basati sulla genetica individuale, è medico esperto di Medicine Complementari per la cura delle problematiche dell’apparato digerente legate al cibo, alle intolleranze, alle allergie e si occupa di disturbi del comportamento alimentare.

La corretta nutrizione è una scienza naturale e può rivestire un fattore importante nella prevenzione di alcune patologie; idealmente collocata tra medicina e biochimica, cerca, con metodi scientifici, di capire i processi della nutrizione, da quelli digestivi a quelli metabolici.

Il nutrizionista è una figura che si occupa del rapporto tra alimentazionenutrizione e stato di benessere psicofisico della persona.

Giovedi 3 maggio. L’astronauta Paolo Nespoli, di recente ritorno dalla Missione Spaziale “VITA” della Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con la NASA, ha recentemente incontrato a Bologna presso l’Accademia delle Scienze il responsabile del progetto “IN SITU BIOANALYSIS “ Prof. Aldo Roda e i suoi collaboratori  Prof. Mara Mirasoli, Prof. Massimo Guardigli, Dott.ssa Martina Zangheri e Dott.ssa Patrizia Simoni. Il progetto IN SITU ha fatto parte di uno dei 10 progetti Italiani svolti nella Stazione Spaziale Internazionale dall’astronauta Nespoli nel periodo della Missione VITA da Agosto a Dicembre 2017.

L’obiettivo della visita non è stato solo un incontro rivolto alla discussione dei risultati ottenuti ma un momento di confronto con la comunità scientifica del nostro Ateneo in una mattinata svoltasi il 3 Maggio presso l’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna dal titolo:

PAOLO NESPOLI@ALMA MATER LA RICERCA DALLO SPAZIO ALLA TERRA

Il Magnifico Rettore ha voluto ricevere personalmente l’astronauta Paolo Nespoli prima dell’incontro per poi inaugurare la giornata ricordando che l’Università di Bologna ha 14 dipartimenti impegnati nella ricerca in campo spaziale, con 80 progetti finanziati e 5 spin-off attivi.

Il Magnifico Rettore ha espresso grande soddisfazione in merito al progetto “IN SITU Bioanalysis” che ha permesso all’Ateneo di Bologna di entrare a bordo della ISS e di prendere parte attivamente alla missione VITA.

L’astronauta Paolo Nespoli ha poi tenuto una conferenza di più di un’ ora  estremamente interessante e con momenti di grande emozione  grazie anche alle sue doti e capacità comunicative. Ha iniziato raccontando la sua storia personale e le motivazioni che l’hanno spinto a intraprendere la carriera di Astronauta. Ha illustrato tutto il complesso percorso necessario per diventare un astronauta per poi passare alla recente missione VITA che l’ha coinvolto per la terza volta in questi ultimi 10 anni. La preparazione psicofisica per affrontare una missione nello spazio passa attraverso una serie di prove di sopravvivenza estreme atte a verificare non solo le prestazioni fisiche ma anche relazionali con gli altri membri dell’equipaggio che devono condividere condizioni logistiche precarie e momenti decisionali importanti per la riuscita della missione stessa. Ovviamente ha approfondito l’aspetto più critico che riguarda l’assenza di gravità e tutte le conseguenze sull’organismo e la vita di tutti i giorni. La platea è stata molto attenta ed interessata con alcune domande sull’argomento.

Paolo Nespoli ha poi terminato la sua conferenza facendo riferimento all’esperimento IN SITU riguardante lo sviluppo di un biosensore  in grado di monitorare in tempo reale lo stato di salute dei membri dell’equipaggio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS ed in particolare sulla determinazione dei livelli nella saliva  di un biomarker legato allo stress, il cortisolo.

La prof.ssa Mara Mirasoli, del gruppo di ricerca del prof.Aldo Roda del Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician”, ha illustrato brevemente il progetto IN SITU, la progettazione e realizzazione del biosensore mediante stampante 3D ed il principio chimico-fisico di funzionamento dello strumento basato su microfluidica  e sistema lateral flow. La misura del segnale basato su chemiluminescenza è stata effettuata mediante CCD ultrasensibile.

La disponibilità di un dispositivo analitico miniaturizzato caratterizzato da portabilità e facilità d'uso, idoneo per la determinazione di biomarker in campioni biologici prelevati in maniera non invasiva, potrà inoltre avere molteplici applicazioni, anche a terra. Tale dispositivo permetterebbe infatti di effettuare diagnosi al di fuori di laboratori specializzati, in studi medici, in ambulanza, in farmacia, al domicilio del paziente) a paesi del terzo mondo (dove è difficile l’accesso a laboratori di analisi specializzati) e a luoghi isolati (es. basi antartiche) consentendo un rapido intervento nelle situazioni di medicina d'urgenza ed una pronta individuazione delle terapie adatte.

Successivamente il prof. Roda ha mostrato un video nel quale Paolo Nespoli a bordo della ISS mentre volge l’esperimento IN SITU Bioanalysis. Il video è stato registrato presso il centro di controllo della Kayser Italia con sede a Livorno, responsabile per la logistica e contatti con la NASA. Paolo Nespoli ha effettuato 5 volte l’esperimento e tutte le sessioni sono state seguite in diretta dal gruppo di ricerca del Prof. Roda.

Tramite semplici operazioni manuali, l’astronauta è in grado di effettuare l’analisi chimico-clinica sul campione di saliva in breve tempo. Paolo Nespoli si è dimostrato durante le varie sessioni sperimentali molto attento alle eventuali problematiche riscontrate, collaborando quindi in modo attivo con il gruppo di ricerca del Prof. Roda che ha potuto avere un riscontro positivo direttamente durante l’esecuzione degli esperimenti.

L’incontro è quindi proseguito con una tavola rotonda durante la quale alcuni esperti in campo medico, fisico e astrochimico hanno rivolto domande a Paolo Nespoli.  In particolare, sono intervenuti il Prof. Sandro Mattioli (Chirurgo), Dott. Roberto Rotini (Ortopedico), Prof. Costantino Schiavi (Oftalmologo), Prof. Berardino Vaira (Medico internista), Prof. Cristina Puzzarini (Chimico), Prof. Antonio Zoccoli (Fisico), Dott. Dario Modenini (Ingegnere), grazie ai quali è stata condotta una interessante discussione riguardante alcuni aspetti clinici e innovative tecnologie utilizzate durante le missioni spaziali attuali e future.

Al termine della giornata il Presidente dell’Accademia Ferruccio Trifirò insieme ai membri Prof. Aldo Roda e Prof. Lucio Ildebrando Cocco ha conferito a Paolo Nespoli e a Robert Lefkowitz (medico statunitense, vincitore del premio Nobel per la chimica nel 2012) la pergamena di Membro Corrispondente non residente dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna e la relativa medaglia.

Mercoledì 18 Aprile: una serata “semplicemente” … da sballo. Un evento unico e fortemente riconoscibile in un racconto itinerante – una sorta di commedia alla radio di un tempo – recitata da attori ed attrici -  in cui la Bologna antica prende vita svelando particolari nascosti e inediti tra arte musica e storia.

Durante la passeggiata nel centro di Bologna, i Soci sono stati guidati passo dopo passo da Ugo, l’Amico Virtuale, e catapultati in un’atmosfera surreale, dove hanno incontrato personaggi, frutto di fantasia, strani e bizzarri e incrociati altri realmente esistiti e riemersi dal passato. Un approccio emotivo in cui fantasia e nostalgia hanno giocato un ruolo importante.

L'Accademia delle Scienze dell'Università di Bologna, tramite il Prof. Aldo Roda, Socio Benemerito della Compagnia dei Semplici, ha ospitato e organizzato un interessante Convegno su "Avanzamenti scientifici e legislativi e nuove frontiere nello sviluppo di metodi alternativi nello screening di farmaci e nuove molecole", per confrontarsi sulla vivisezione e sull'uso degli animali per le sperimentazioni di farmaci.  Molte le personalità presenti: Il Presidente dell'Accademia Prof. Trifirò, Prof. Aldo Roda, Prof. Stefano Cinotti, Prof. Angelo Peli, Prof.ssa Isabella De Angelis, Prof.ssa Maria Vittoria Ferroni. Argomento di grande interesse Etico e Scientifico sviscerato, al di la delle aspettative, con grande moderazione, sia da parte degli studiosi, sia dai cultori della materia. Relatori preparatissimi e Assemblea attenta e non prevenuta. Presenti molte organizzazioni favorevoli e contrari alla sperimentazione che hanno partecipato in modo scientifico e non emotivo. Il Convegno è stato sponsorizzato dalla LAV (Lega Anti Vivisezione), senza interferenze sui relatori, ma con l'intento esclusivo di affrontare il problema in modo scientifico ed eticamente corretto, compatibilmente con le esigenze inderogabili del momento, ma con prospettive di eliminare completamente l'uso di animali a scopo di ricerca e sperimentazioni di farmaci.

C.S. di Annalisa Busacchi.

Il 21 marzo 2018, in esclusiva per i Soci della Compagnia dei Semplici, l’Accademia delle Scienze dell’Università di Bologna e l'UNUCI Sezione di Bologna, si è svolto, presso la Sala d’Onore del Circolo Unificato dell'Esercito di Bologna 40126 - Via Marsala 12, un Seminario di Grande interesse sociale.

Gli argomenti trattati hanno riguardato, sia la protezione del patrimonio di famiglia dai rischi di aggressione, sia la pianificazione del passaggio ereditario generazionale, nei casi di:

  • - FAMIGLIA LEGITTIMA CON E SENZA FIGLI

  • - CONVIVENTI CON E SENZA FIGLI

  • - SEPARATI CON E SENZA FIGLI

  • - DIVORZIATI CON E SENZA FIGLI

  • - FAMIGLIE ALLARGATE

  • - VEDOVI CON E SENZA FIGLI

  • - SINGLE CON E SENZA FIGLI

  • - FAMIGLIA IMPRENDITORIALE

  • - LA SUCCESSIONE CON E SENZA TESTAMENTO

Tutti gli argomenti sono stati trattati con semplicità da un grande esperto della materia, il Dr. Alessandro Gallo, Advisor Professional, Consulente strategico e formatore esperto in pianificazione patrimoniale, nonchè Amministratore di Value & Strategies, società specializzata nella consulenza di direzione e formazione per Banche private e reti di promozione finanziaria. Il Seminario è stato reso possibile grazie all'interessamento del nostro Socio Dr. Rino Rava e della Dr.ssa Ida Morelli, che si sono prodigati nella ricerca degli sponsor disponibili a sostenere gli oneri relativi all'organizzazione dell'evento.

E' stata una magnifica serata e si è conclusa con un abbondante e gustoso Buffet offerto dagli sponsor.

Il 14 febbraio 2018, in uno scenario decisamente accogliente (FICO Eataly Word) e appropriato per l'argomento trattato, la Dr.ssa Eleonora Gazzotti (Presidente dell'Associazione Amici ANT) ha presentato i relatori che hanno animato la Conferenza e l'importanza della Nutrizione attraverso l'uso corretto e individuale dell'alimentazione.

Il primo intervento è stato della Dr.ssa Cristina Segafredo, Socia della Compagnia dei Semplici, che ha saputo catalizzare l'attenzione di tutti gli invitati, parlando di "NUTRIZIONE" con una grande semplicità e competenza espositiva dell'implicanza nutrizionale sulle persone.

La Dr.ssa Cristina Segafredo, dopo aver svolto per circa 20 anni attività di chirurgia in campo estetico-ricostruttivo, ha lasciato il bisturi per utilizzare il cibo come strumento non invasivo, ottenendo due risultati: uno di carattere estetico e uno, ancora più importante, di carattere preventivo per la salute.

Inoltre, Oltre al ruolo di nutrizionista per la preparazione di programmi alimentari basati sulla genetica individuale, è medico esperto di Medicine Complementari per la cura delle problematiche dell’apparato digerente legate al cibo, alle intolleranze, alle allergie e si occupa di disturbi del comportamento alimentare.

Di grande interesse è stato anche l'intervento a seguire del Dr. Enrico Ruggeri che ha intrattenuto gli invitati sui problemi gastrointestinali e sull'uso appropriato del cibo per la salute degli individui.

La conferenza si è chiusa con l'intervista della giornalista Benedetta Cucci a Pina Siotto, autrice del libro "Vegetaliana".

Le foto dell'Evento sono state pubblicate sul sito web della Compagnia dei Semplici accessibile direttamente da seguente link:

https://www.compagniadeisemplici.org/iniziative

3 febbraio - In occasione di ART CITY WHITE NIGHT Francesco, Chiara e Cristina Segafredo, hanno invitato la Compagnia dei Semplici a un breakfast, presso lo spazio espositivo di "Esse Caffè Store" di Via Gagliera 18/B  Bologna, per l'inaugurazione della Mostra curata dall'Artista Giorgia Severi. Giovane e grande artista che considera l'arte un mezzo per compiere azioni culturali, sociali, di denuncia e di sensibilizzazione, rispetto a tematiche che coinvolgono l'uomo e la terra. 

L'inaugurazione si è tenuta sabato 3 gennaio, alle ore 10.00. 

Per visitare il sito web di Giorgia Severi cliccate QUI

14 febbraio - In data 14/02/2018, alle ore 19:00, presso l’Accademia delle Scienze di Bologna, Via Zamboni 31, si è riunita l’Assemblea della Compagnia dei Semplici ai sensi dell'articolo 14 dello Statuto. Gli argomenti posti all’Ordine del Giorno riguardavano : l'Approvazione del nuovo Statuto 2018, ai sensi dell’art. 22; la Nomina del Consiglio Direttivo, ai sensi dell’art. 11, co. 1, a); la Nomina del Collegio dei Censori, ai sensi dell'art. 11, co. 1, b); l' Approvazione del bilancio consuntivo 2017, ai sensi dell’art. 11, co. 1, c); l'Approvazione della quota sociale; l'Approvazione della proposta di gemellaggio con l’Accademia delle Scienze dell’Università di Bologna; Varie ed eventuali.

Tutti gli argomenti trattati sono stati approvati all'unanimità. Per approfondire gli argomenti trattati cliccare QUI

Alla fine dell'Assemblea i Soci si sono recati tutti al Circolo Ufficiali per festeggiare in modo conviviale, il Prof. Roda e le Donne presenti.

14 febbraio - Il Prof. Aldo Roda, uomo di scienza, da sempre Socio e Amico della Compagnia dei Semplici, è Professore Ordinario di Chimica Analitica, Direttore del Laboratorio di Chimica Analitica e biosensoristica del Dipartimento di Chimica G. Ciamician, dell’Università di Bologna. Ha ricoperto e ricopre tuttora numerosi incarichi Istituzionali, Nazionali e Internazionali. Per citarne solo alcuni: è Presidente del Dottorato di Ricerca in Chimica e Docente di Chimica Bio-Analitica e Biosensori del Corso di Laurea in Biotecnologie, presso Università di Bologna; è un  Accademico Benedettino dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna e ricopre l’incarico di Vice Segretario; è Presidente della "International Society for Bioluminescence and Chemiluminescence" (ISBC). Inoltre, è Vicepresidente dell'Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi (INBB); è Vicepresidente della Società Chimica Italiana (SCI); è stato Presidente della Divisione di Chimica Analitica della Società Chimica Italiana (SCI); è autore di oltre 600 articoli pubblicati in riviste internazionali ad alto indice di impatto di Chimica, Chimica Analitica, Chimica Clinica, Biochimica, Biotecnologie e nanotecnologie; è titolare di più di 30 brevetti nazionali ed internazionali nel settore farmaceutico e delle nanotecnologie; è Editor in Chief della rivista scientifica "Luminescence - The Journal of Biological and Chemical Luminescence" (John Wiley & Sons, Ltd) e Editor della rivista   “Journal of Analytical and Bioanalytical Chemistry” (Springer).

Please reload

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Contatti

Mail: compagniadeisemplici@gmail.com

Direttore di Redazione: Dr. Giuseppe Vinci

website design and management: Dr. Giuseppe Vinci

Cell. +39.3703623736