Prof. Claudio Borghi: "L'ipertensione è una patologia che colpisce sempre più bimbi e giova


Se s'impenna la pressione la causa è legata a e tante ore passate davanti a tablet e smartphone. Ai Sant'Orsola c'è un centro di eccellenza europeo che cura i casi più gravi. Ne soffre il 40% degli emiliano-romagnoli. E in Italia i pazienti sono 18 milioni, con un morto circa ogni tre minuti. Parliamo di ipertensione, la cui incidenza è in costante aumento, soprattutto tra giovani, e giovanissimi. «Il15% dei giovani e adolescenti ha la pressione elevata e il 9-10% dei bambini in età scolare sono ipertesi, e la causa è legata anche al numero di ore passate davanti a computer, tablet e smartphone», spiega il professore Claudio Borghi, responsabile della Medicina interna del Sant'Orsola e del Centro per la cura dell'ipertensione che è centro di eccellenza europeo.

Post in evidenza
Post recenti